News corsi

Eventi internazionali

  • 2018 Il Conselho Regional de Óptica e Optometria do Estado de São Paulo, in collaborazione con Associazione VisivaMente, ha organizzato un corso a San Paolo (Brasile) dal titolo “Avaliação pré-escolar”

  • 2018 La Universidade Braz Cubas ha organizzato un corso a Mogi das Cruzes (Brasile) dal titolo “Neurociência visuais”

  • 2018 Il Conselho de Óptica e Optometria do Rio de Janeiro ha organizzato un corso a Rio de Janeiro (Brasile) dal titolo “Avaliação visual em crianças não alfabetizadas”

  • 2018La Behavioral Optometry Academy Foundation & European Academy of Syntonic Optometry di Kiel (Germania) ha organizzato un talk mell’ambito della VI Annual Conference dal titolo “Visual Kinetosys Visual kinetosis: aspects of intra- and inter-modal integration”

  • 2018 PensaMentEficaz, ha organizzato un corso a Lisbona (Portogallo) dal titolo “Prescrição não refrativa”.

  • 2018 European Academy of Optometry and Optics & OCCSEE hanno organizzato un workshop a Pula (Croazia) dal titolo “Enhancing the efficacy and efficiency of binocular measurements”

  • 2018 European Academy of Optometry and Optics & OCCSEE hanno organizzato un workshop a Pula (Croazia) dal titolo “Effect of position of gaze on accommodation and vergence”

  • Il Conselho Regional de Óptica e Optometria do Estado de São Paulo, in collaborazione con Associazione VisivaMente, ha organizzato un corso a San Paolo (Brasile) dal titolo “Técnicas Refrativas Especiais”.

  • 2017 La Universidade Braz Cubas, ha organizzato un workshop a Mogi das Cruzes (Brasile) dal titolo “Cinetosi visual”.

  • 2017 European Academy of Optometry and Optics & OPTOM hanno organizzato un workshop a Barcelona (Spagna) dal titolo “Is fusional vergence a valid test? The use of central suppression as a marker of sensory fusion loss”.

  • 2016 La S. A. Bairamoglou di Atene, in collaborazione con Associazione VisivaMente, ha organizzato un corso ad Atene (Grecia) dal titolo  “Neuropsicologia della visione”.

  • 2012 Il Centro di Riabilitazione della Clinica Hildebrand ha organizzato un corso a Brissago (Svizzera) dal titolo “L’intervento riabilitativo nell'ambito dei disturbi neuro-visivi”.

XV corso di Perfezionamento
in Training Visivo Optometrico

1° Modulo didattico
La valutazione visiva e la prescrizione non refrattiva

Il corso ha come tema la valutazione visiva, ovvero la misurazione, l’osservazione e l’interpretazione dei dati raccolti attraversi i test optometrici. Viene presentato un modello teorico che si rifà all'ICF dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e viene discusso il processo diagnostico nella modalità classificatoria e funzionale. L'approccio usato ha lo scopo di mettere in discussione alcuni dogmi optometrici e di ripensare l'uso dei test optometrici alla luce dei costrutti di validità, attendibilità, sensibilità e specificità. Viene infine considerata la standardizzazione dei test a la loro taratura per la popolazione italiana. Il profilo di funzionamento visivo sarà tratto dall'osservazione delle operazioni svolte dal sistema in termini di sincinesia accomodazione/vergenza.

La cinetosi visiva

Aspetti dell’integrazione intra e inter-modale

La gestione dei pazienti con disturbi di equilibrio è un problema di notevole portata. Il capogiro, la mancanza di equilibrio e la cinetosi costituiscono una percentuale che varia dal 5 al 10% del totale delle visite mediche effettuate e che affligge circa il 40% delle persone di età superiore ai 40 anni (Herdman SJ, Vestibular Rehabilitation, F.A. Davis Co., Philadelphia, 2000) eppure i disturbi vertiginosi d’origine visiva sono ancora poco diagnosticati dal medico di base.


Neuropsicologia della visione

Atene, 2016

  • Cosa c'è di nuovo nelle conoscenze neuro-scientifiche sulla visione?
  • Come sono cambiati i modelli funzionali del sistema visivo?
  • Che cosa comportano queste informazioni per l'optometrista?
  • Quali sono le applicazioni cliniche nella pratica di tutti i giorni?




  • I Disturbi Specifici di Apprendimento

    L’optometrista nell’equipe di lavoro multidisciplinare

    Il ruolo degli aspetti visivi nell’ambito dei disturbi specifici dell’apprendimento è stato in passato presentato da alcuni come causa primaria dei DSA, da altri come fattore ininfluente ai fini delle attività di letto-scrittura. È bene quindi definire quale sia il ruolo da attribuire agli aspetti visivi rispetto ai DSA, quale sia quello dell’optometrista rispetto alle altre figure coinvolte con la valutazione del bambino e quale quello degli strumenti di intervento optometrico rispetto al trattamento di tali disturbi.

    I disturbi neuro-visivi nel paziente con cerebrolesione acquisita

    Associazione VisivaMente

    Il corso si pone come obiettivo generale di sollevare l’interesse verso un’area della riabilitazione spesso sottovalutata, fraintesa o, a volte, addirittura ignorata dagli operatori sanitari.






    La retinoscopia dinamica

    Corso teorico/pratico

    La valutazione della funzione visiva a distanza ravvicinata è parte integrante dell’esame visivo e della professione di ottico-optometrista. La valutazione rifrattiva da vicino, per poter essere eseguita al meglio, deve poter prevedere l’uso di tecniche soggettive così come di tecniche oggettive. In ottica oftalmica le tecniche soggettive sono, da sempre, largamente utilizzate, mentre le tecniche oggettive, nel caso specifico le retinoscopie dinamiche, sono spesso escluse dalla raccolta dei dati dell’esame effettuato.